Mario Donadoni

Mario Donadoni

Scrissero di lui sulla tesi di laurea


ANNO ACCADEMICO 1942/43,
Tesi di Laurea a pieni voti con pubblicazione:
NATURISMO E RELIGIOSITA' NELLA
"CONTEMPLAZIONE DELLA MORTE" DI GABRIELE D'ANNUNZIO.





... quando t'insegnavo i primi elementi di latino, non potevo prevedere che t'avrei indirizzato all'UniversitÓ. Eri povero, solo, umiliato...

Mons. BARTOLOMEO PEZZO - Arciprete di Bovolone - Verona



La tesi mi piace e vi son trattati punti e problemi nuovi. Ottenuto l'incarico universitario abbandonerai, finalmente, critici e manualisti e ti dedicherai alla tua vocazione. Ricorda che la poesia Ŕ il giardino, il bosco, e la critica Ŕ l'erbario. Tu hai un'anima calda e hai il dovere di ardere e non di covar la cenere. Affettuosamente il tuo.

GIOVANNI PAPINI



... l'argomento e assai bene inquadrato e condotto. Ottime le argomentazioni su Croce e Manzoni, sulla coerenza di Dante e sui raffronti col Petrarca, Foscolo e Leopardi per il dissidio spirituale. Informami del tuo nuovo libro di prosa "Le strade". Affettuosi saluti ed un abbraccio dal tuo.

GUIDO MANACORDA



Non potevo pensare altrimenti di voi dopo il successo ottenuto con la vostra conferenza, lo scorso aprile, al Centro d'Alta Cultura di Roma. Pi¨ che una tesi di laurea, il vostro e un lavoro completo d'analisi psicologica e letteraria.

ILDEBRANDO PIZZETTI



Io so tutto di te, manacordiano amico, e saluto pur fra le tempeste odierne la tua luminosa vittoria che consacra le dure tempeste della tua vita.

ADA NEGRI



La tua tesi m'Ŕ piaciuta ed Ŕ molto interessante. Con me, alla discussione, avrai un bel successo che coronerÓ tutti i tuoi sacrifici. E' stata accolta la mia proposta per averti quale assistente al corso laureandi in Firenze.

Prof. VINCENZO PERNICONE della Regia UniversitÓ di Firenze



Quando m'annunciaste il titolo del lavoro ne rimasi perplesso e incuriosito, tanto arduo era il cimento superato con esperta padronanza di stile, di esame speculativo, di cognizioni attinenti alla nostra letteratura ed a quella straniera.

Prof. ANTONIO BRUERS - Cancelliere della Reale Accademia d'Italia



..."Eccellente dicitore di poesie che io ascoltai leggere con franco vigore e con appropriati toni, molte terzine del 'Paradiso' dantesco e molte liriche di poeti italiani antichi e moderni.
Conoscevo giÓ per ripetute letture tutti i versi che il Donadoni andava dicendo e li avevo compresi ed ammirati, ma debbo confessare che ne afferrai meglio l'intera musica e perfino certi riposti significati o almeno alcune sfumature di pensiero e di sentimento che dinanzi alla pagina stampata mi erano sfuggite".

GIOVANNI PAPINI



... "Mario Donadoni, forse pi¨ siciliano di me nell'amore e nella esaltazione della voce culturale della mia terra natale, nella conoscenza e nella analisi degli autori e delle loro opere, porta all'attenzione dei pubblici, non soltanto europei, il volto e il cuore della Sicilia".

SALVATORE QUASIMODO



... studente studioso - dottore dotto - poeta poetico e oratore orante.

GIOVANNI PAPINI



..."Mario Donadoni a cui l'Italia tutta deve l'opera di diffusione della cultura".

SALVATOR GOTTA



... "Mario Donadoni squisito interprete di poeti".

LIONELLO FIUMI